Dieta mediterranea a bassi prezzi – Low cost Mediterranean diet

Fonte: Pinterest

Fonte: Pinterest

Siamo una piccola azienda. Italiana. Cerchiamo di lavorare al nostro meglio, sempre. E vorremmo che la produzione italiana fosse sempre “protetta”, salvata da copie a basso prezzo. Vorremmo che il consumatore finale riconoscesse lo sforzo che facciamo noi piccoli produttori nella ricerca di un alimento che rispetti gli standard che spesso in campo alimentare l’Italia sa dare.

Poi leggiamo questo. Fonte Coldiretti: ne hanno fatto un dossier presentato all’Eu. Magari diciamo cose che si sono già lette in giro, ma siamo dell’opinione che Repetita Juvant.

Mozzarella: una mozzarella su quattro non è realizzata con il latte ma partendo da cagliate straniere spesso provenienti dall’Est Europeo.

Fonte: Pinterest

Fonte: Pinterest

Limoni: Proviene dall’Argentina quasi la metà dell’import sul quale sono stati riscontrati problemi di trattamenti chimici ( l’ho trovato io il cartello di vendita all’Ipercoop di San Donà che riportava il problema e sottolineava il fatto che la buccia non era edibile )

Similgrana: Raddoppiate le importazioni in  Italia di imitazioni del Parmigiano Reggiano e il Grana Padano Dop che non rispettano però i rigidi disciplinari.

Wine Kit: Promettono prestigiosi vini italiani ottenuti da polveri miracolose. 140.000 confezioni vengono addirittura realizzate in una fabbrica svedese.

Pomodori: Nel 2012 sono stati importati in Italia 85 milioni di chili di pomodori “irregolari” per presenza di residui chimici, conservati in  fusti che vengono rilavorati e diventano concentrato o sughi miracolosamente italiani.

Aglio: nel 25% dei casi quello argentino che giunge in Italia è irregolare per la presenza di residui chimici

Fonte: Pinterest

Fonte: Pinterest

EVO: In quattro bottiglie di olio extravergine su cinque in vendita in Italia è praticamente illeggibile la provenienza delle olive impiegate.

Nocciole: Vi sono allarmi per l’importazione in Italia di nocciole e pistacchi dalla Turchia contaminati dalla presenza di muffe e aflatossine.

Miele: nel 2012 sono aumentate del 38% le importazioni di miele naturale dalla Cina. L’Eu ha lanciato l’allarme sul rischio di contaminazione ad organismi geneticamente modificati.

Fonte. Pinterest

Fonte. Pinterest

Prosciutto Cotto: il 90% ( dico il 90%) dei cosci venduti in Italia provengono da animali provenienti da Olanda, Danimarca, Francia, Germania e Spagna senza che questo venga indicato in etichetta.

Riso: in Italia nel 2012 sono aumentate del 12% le importazioni di riso dagli Stati Uniti: Rischio Ogm

Pane: Arriva in Italia un flusso di milioni di Kg di impasti semicotti, surgelati, con una durata di 12 mesi grazie ad additivi e conservanti, provenienti dall’Est Europeo.

Pasta: oltre la metà del grano duro utilizzato nella produzione di pasta è d’importazione, con problemi di aflatossine.

Succo D’arancia: nel corso del 2012 sono stati importati in Italia quasi un milione di chili di succo d’arancia dal Brasile. Problemi per la presenza dell’antiparassitario carbendazim.

Ora… tirate voi le conclusioni. Noi ad esempio siamo fortunati. Abbiamo i noccioli lungo i fossi, gli alveari vicino casa, ci riforniamo di olio e riso da nostri clienti in uno scambio reciproco; ci hanno regalato un albero di limoni e mia suocera fa l’orto. In più i frutteti oltre a produrre ottima frutta, ci riforniscono, a seguito di certosino lavoro, di succhi di frutta e di marmellate. Per il resto ci salviamo LEGGENDO LE ETICHETTE  e fidandoci dei nostri piccoli negozi di vicinato. Sarebbe facile essere polemici con alcune normative che prevedono spazi elastici per la produzione di certi prodotti. E non vorremmo neppure chiuderci entro i nostri confini: in fin dei conti noi il vino lo esportiamo… Però la prossima volta che decidete di fare un acquisto, non valutare solamente il costo, sarebbe già una bella cosa. Per l’economia italiana e per la vostra salute.

Fonte: Pinterest

Fonte: Pinterest

We are a small Italian company.  Always trying to work at our best.  And we’ll  like a protected Italian production  by low cost copies.  We’ll like our consumer is able to recognize efforts  we do, searching  of a food that respects all efforts we make .

So now read this . Source Coldiretti: they  done a dossier. Maybe we say things that you have already read about, but we think

We are a small company. Italian . Let us work at our best , always. And we would like that Italian production was always “protected” , by copies saved at a low price . We would like the consumer to recognize the effort that we do small producers in search of a food that respects the efforts we make .

Then read this . Source Coldiretti have done a dossier. Maybe we say things that you have already read about, but we believe  that Repetita Juvante .

Mozzarella cheese : 1 out of 4 mozzarella is made  with milk curds often imported from Eastern Europe .

Lemons: It comes from Argentina almost half of imports on which there are problems of chemical treatments ( I found a sign  at San Donà’s Ipercoop  which reported the problem and stressed the fact that the skin was not edible portion)

Similgrana : Double Down on imports into Italy of imitation of Parmigiano Reggiano and Grana Padano DOP , however, that do not meet the strict regulations .

Wine Kit: Promise prestigious Italian wines obtained from powders miraculous . 140,000 packs are even made ​​in a Swedish factory .

Tomatoes: In 2012 in Italy were imported 85 million pounds of tomatoes “irregular” for the presence of chemical residues stored in drums that are reworked and become concentrated or miraculously Italian sauces .

Garlic: in 25% of cases, the Argentine who arrives in Italy is irregular due to the presence of chemical residues

EVO: In four out of five bottles of extra virgin olive oil for sale in Italy is practically obscure the origin of the olives used .

Hazelnuts : There are alarms for the importation into Italy of hazelnuts and pistachios from Turkey contaminated by the presence of mold and aflatoxin .

Honey: in 2012 increased by 38 % , imports of natural honey from China. The Eu has warned of the risk of contamination by genetically modified organisms.

Cooked Ham : 90% ( say 90 %) of the haunches sold in Italy come from animals from the Netherlands, Denmark, France , Germany and Spain without this being indicated on the label .

Rice: in Italy in 2012 increased by 12 % rice imports from the United States : Risk GMOs

Bread : Arrives in Italy a flow of millions of pounds of semi-cooked dough , frozen food, with a duration of 12 months thanks to additives and preservatives , from Eastern Europe .

Pasta : more than half of durum wheat used in making pasta is imported , with problems of aflatoxins .

Orange Juice : during 2012 were imported into Italy almost a million pounds of orange juice from Brazil. Problems due to the presence of the pesticide carbendazim .

 

Now … pull your conclusions . We are fortunate for example . We have the stones along the ditches , hives close to home, we buy oil and rice to our customers in a mutual exchange ; gave us a lemon tree and my mother-in-law makes the garden . In most orchards as well as producing excellent fruit , supply us , as a result of painstaking job , fruit juices and jams . For the rest we save ourselves by reading the labels , and trusting of our small neighborhood shops . It would be easy to be controversial with some regulations that provide elastic spaces for the production of certain products. And we would not even lock ourselves within our borders : in the end we the wine we export … But the next time you decide to make a purchase, not only assess the cost , it would be already a good thing. For the Italian economy and for your health .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...